/ Monaco

Monaco | 24 maggio 2020, 07:00

Monaco, riaprono progressivamente i musei (Video)

Il primo sarà il Nouveau Musée National de Monaco. A Villa Paloma “riparte” la mostra dedicata a Eugène Frey

Villa Sauber, Monaco

Villa Sauber, Monaco

A partire dal 2 giugno, in forma progressiva, riapriranno i musei del Principato di Monaco.
Primo a togliere i lucchetti dalle porte sarà il Nouveau Musée National de Monaco.

Lo ha annunciato la sua direttrice, Marie-Claude Beaud: “Siamo felici di poter riprendere le nostre attività. In tempi come quelli in cui viviamo, la cultura è un legame essenziale”.

Anche Villa Paloma, sempre dal 2 giugno, consentirà nuovamente l’accesso ai visitatori con la mostra dedicata a Eugène Frey interrotta nel mese di marzo.
Si tratta di 300 opere, soprattutto disegni su carta, bozzetti di scenografie dipinte e modellini tridimensionali, ma anche pitture su vetro, il gioco di ombre e le prime immagini in movimento e colorate dell’artista Eugène Frey. Era infatti il 1900, quando il pittore belga inventò la tecnica delle scenografie luminose che si trasformano. Un sistema pioniere per l’epoca molto complesso di proiezione luminosa che permetteva per la prima volta di rendere alla scenografia la profondità e molte variazioni di colori ma anche forme luminose, integrando anche le prime immagini in movimento.

 

 

Non riaprirà invece, per tutto quest’anno, il Palazzo dei Principi di Monaco che, di norma, era accessibile dalla primavera all’autunno e che consentiva di ammirare alcune fra le stanze più prestigiose quali la Salle du trône, les salons d’apparat e la cour d’honneur du Palais. Tutto rinviato alla primavera del 2021, così come resterà chiusa, almeno per il momento, a Fontvieille, la collezione delle vetture del Principe di Monaco.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium