/ Business

Business | 06 settembre 2021, 08:00

Si è tornati a volare: estate “rosa” per l’Aéroport Nice Côte d’Azur

Anche l’autunno si preannuncia positivo, con una settantina di località collegate: 16 destinazioni in Francia, 50 voli in 27 nazioni europee et 10 destinazioni in 6 nazioni extra europee : Emirati Arabi, Israele, Turchia, Marocco, Tunisia e Stati Uniti

Si è tornati a volare: estate “rosa” per l’Aéroport Nice Côte d’Azur

Non è ancora tornata la normalità, il 2019 con i suoi record è ancora lontano, ma certamente l’estate 2021 si è tinto di rosa  per l’Aéroport Nice Côte d’Azur.

Lo dicono i numeri, ma è sufficiente passeggiare lungo la Promenade des Anglais, quando il vento spira da Ovest e gli arerei in fase di atterraggio sorvolano le spiagge, per rendersi conto del  numero di velivoli che si dirigono verso lo scalo posto a ridosso del Var.

Nel mese di luglio il volume di traffico ha richiesto la riapertura, almeno parziale, della pista numero 1, chiusa da tempo perché la numero 2 non era in grado di smaltire tutto il traffico.
Nel mese di luglio l’aeroporto della Costa Azzurra ha raggiunto il 55% del volume “normale” di traffico, salito al 63% in quello di agosto.

Anche l’autunno si preannuncia positivo, con una settantina di località collegate: 16 destinazioni in Francia, 50 voli in  27 nazioni europee et 10 destinazioni in 6 nazioni extra europee : Emirati Arabi, Israele, Turchia, Marocco, Tunisia e Stati Uniti.

Sono pure tornate, dopo 15 mesi di stop, le “lunghe distanze”: al momento attuale le località collegate sono 2:  New York (2 diverse compagnie) e Dubaï.

Questi i dati che sottolineano la positiva estate dell’aeroporto Nice Côte d’Azur.

  • Luglio 2021 -  441.290 passeggeri sui voli nazionali e 487.912 su quelli internazionali;
  • Agosto 2021 - 445.900 sui nazionali e 589.485 internazionali;
  • Estate 2021: 16 destinazioni regolari in Francia e 63 internazionali di cui 57 in Europa. Hanno operato 48 compagnie e sono stati collegati 37 Paesi;
  • Sono giunti in aereo  600 000 turisti;
  • Le tre destinazioni più “gettonate” in Francia: Paris, Nantes e Lille, le stesse di prima della pandemia;
  • Le tre destinazioni più “gettonate” in Europa: Amsterdam, Londra, Ginevra. La capitale del Regno Unito perde un posto in classifica a causa delle misure di quarantena;
  • Le tre destinazioni più “gettonate” nel mondo: Tunisi, Istanbul, New York. Mosca, che nel 2019 era la prima destinazione ora è retrocessa al 9° posto.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium