/ Sport

Sport | 26 settembre 2021, 15:49

F1. La roulette russa incorona Hamilton, 100 successi in carriera. La pioggia scombina tutto, Leclerc ritirato

Ultimi giri condizionati dal bagnato. Verstappen limita i danni e da ultimo chiude secondo, la Ferrari sale sul podio con Sainz. Beffa per Norris

Foto Ferrari

Foto Ferrari

La data del 26 Settembre, in Formula 1,si lega ancor di più alla pioggia, e 22 anni dopo il Nurburgring ci regala, a Sochi, un'altra gara folle, dove negli ultimi giri succede di tutto. In tanti tentano l'azzardo di continuare con le gomme da asciutto, ma quello a cui va peggio è Charles Leclerc, costretto al ritiro con la sua Ferrari. 

La partenza del monegasco è da videogioco: sette posizioni guadagnate in un giro, poi metà gara affrontata nella risalita assieme a Verstappen e nel gruppone con Vettel, Perez, Alonso, fino al terzo posto. È uno degli ultimi a fermarsi, Leclerc, che partito con la gomma dura resta in pista per 36 giri e rientra tredicesimo. Sainz nei primi giri tiene la testa della corsa ma prima della sua sosta deve cedere il passo a Norris, che negli ultimi venti giri lotta con le unghie e con i denti contro un Hamilton agguerrito per portare a casa la prima vittoria in carriera, ma negli ultimi sei giri arriva la pioggia a rendere più pirotecnico il finale di Gran Premio. Sainz, che grazie a una strategia anticipata era terzo a podio, con la pioggia inizia a perdere posizioni mentre Leclerc sale fino al quinto posto, la roulette russa inizia a girare velocissima e ad avere la meglio alla fine è Hamilton, che porta a casa la vittoria numero 100 della carriera. Leclerc deve arrendersi a due giri dalla fine dopo una bella lotta con Alonso, ma stare in strada con le gomme da asciutto alla fine era praticamente impossibile. Anche l'azzardo di Norris non ha pagato, finisce ottavo con la sua McLaren dopo una gara sontuosa. Verstappen, partito ultimo, chiude secondo limitando i danni in classifica piloti, dove Hamilton torna di poco davanti. A chiudere il podio c'è la rossa di Sainz che approfitta della pioggia e delle disgrazie altrui (Alonso e Perez su tutti) per agguantare la terza posizione finale. 

Federico Bruzzese

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium