/ Ambiente

Ambiente | 04 ottobre 2021, 18:00

Costa Azzurra: alla scoperta del territorio. Il mare di ottobre ad Antibes e Cap d'Antibes (Foto)

Montecarlonews propone luoghi, itinerari, passeggiate alla scoperta del Dipartimento delle Alpi Marittime. Le foto sono di Danilo Radaelli

Ottobre ad Antibes e Cap d'Antibes, fotografie di Danilo Radaelli

Ottobre ad Antibes e Cap d'Antibes, fotografie di Danilo Radaelli

Ottobrata ad Antibes, non si direbbe nemmeno, dalla luce, dal colore del mare, dai bagnanti che prendono il sole e si concedono un tuffo che siamo in autunno: è quello che ci propone Danilo Radaelli con una rassegna fotografica che riguarda Antibes e Cap d’Antibes viste attraverso le proprie spiagge, il porto e…il mare.

 

 

Qualche notizia su Cap d’Antibes con l’aiuto del web
All’inizio di Cap d’Antibes, sulla costa occidentale, si trova un affascinante porticciolo recentemente restaurato, il Porto de la Salis, che risale agi inizi del XX secolo e può accogliere fino a 245 barche fino a 7 metri di lunghezza. Il muretto in pietra permette inoltre ai sognatori di sedersi per qualche istante proprio davanti alle barche.

 

 

Di fronte al porto inizia lo chemin du Calvaire che conduce al bosco e all’altopiano de la Garoupe.

 

Il bosco de La Garoupe ha un’estensione di 9 ettari ed è caratterizzato da una vegetazione fitta e incontaminata. Il Bosco, che appartiene al Conservatorio del Litorale, è un luogo ombreggiato dove regnano la calma e il relax e dove è possibile fare infinite passeggiate immersi nel verde.

 

Qualche decina di metri più in su si erge l’altopiano de La Garoupe, un luogo unico e imperdibile di Antibes Juan-les-Pins, raggiungibile anche in auto tramite la Route du Phare. Proprio sull’altopiano sorgono il faro e il semaforo marittimo di proprietà della Marina nazionale francese, l’oratorio Peynet e la bella Chapelle de la Garoupe, dichiarata monumento storico.

 

 

Più a sud, sempre dal versante occidentale, la baia de la Garoupe, con le sue tante piccole spiagge private, è uno dei luoghi di partenza del sentiero del litorale, anche noto come Sentiero di Tire-Poil. L’area, di proprietà del Conservatorio del Litorale, è interamente protetta.

 

Il sentiero, un anello di 5 km attrezzato, è di facile accesso, a patto di indossare scarpe adatte (sono tuttavia presenti delle scale, quindi l’accesso non è consentito con sedie a rotelle e passeggini).





Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium