/ Business

Business | 22 ottobre 2021, 08:00

Nizza: le tasse locali non s’infiammano

Lo ha certificato uno studio dell’Osservatorio delle imposte sulla proprietà. Fra le grandi città svetta la virtuosità di Nizza

Nizza: le tasse locali non s’infiammano

Nizza svetta tra le principali città della Francia per la moderazione con la quale, negli ultimi anni, sono state ritoccate le tasse locali.
L'ultimo Osservatorio nazionale delle imposte sulla proprietà dell'Unione nazionale dei proprietari di immobili (inserito al fondo di questo articolo), certifica come Nizza sia tra le dieci grandi città dove le tasse sono aumentate di meno.

L'Osservatorio sottolinea che tra le principali città della Francia, Nizza è la città in cui la tassa di proprietà è aumentata meno dal 2010, con una percentuale dell’1,7%.

A riguardo delle due tasse più significative per la popolazione (la Tassa sulla proprietà e la Tassa di rimozione dei rifiuti), Nizza è la grande città dove il totale di queste due tasse è aumentato meno dal 2015.

Con questi tagli delle tariffe, una famiglia di Nizza con 2 figli ha visto diminuire le sue tasse di

  • 89 euro in meno nel 2019 rispetto al 2018
  • 69 euro in meno nel 2020 rispetto al 2019.

È lo stesso Osservatorio a certificare come la nascita della tassa metropolitana non abbia inciso in forma uguale sul territorio francese: “A Nantes è esplosa l'imposta sugli immobili (+37,5%), principalmente per l'attivazione di un'aliquota del 6,41% a favore di Nantes-Métropole mentre il Comune non ha ridotto la sua. A confronto, i nizzardi sono stati gravati da una tassa metropolitana. simile del 6,40%. Tuttavia, grazie a un calo significativo della tariffa comunale, ed anche della tariffa dipartimentale, l'imposta sugli immobili è aumentata del 14,9%, che corrisponde più o meno aumento annuo dei valori locativi (del 14,2% tra il 2010 e il 2020)”.

Questo il commento di Christian Estrosi, Sindaco di Nizza, ai dati dell’ Osservatorio nazionale delle imposte sulla proprietà: "Le cifre che sono state appena pubblicate dall'UNPI nell'ambito del suo Osservatorio nazionale delle imposte sulla proprietà pubblicato ogni anno sono un ulteriore riconoscimento della rigorosa gestione che abbiamo messo in atto da più di dieci anni.  Infatti, Nizza sale sul podio tra le principali città della Francia per quanto riguarda la moderazione della tassazione locale”.


Files:
 Osservatorio UNPI 2021 (2.5 MB)

Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium