/ Business

Business | 12 aprile 2022, 07:00

Cosa portare in valigia quando si viaggia da soli

Proteggersi quando si è al lavoro, vivere in totale libertà il tempo libero e tutelare la propria famiglia dagli imprevisti.

Cosa portare in valigia quando si viaggia da soli

Proteggersi quando si è al lavoro, vivere in totale libertà il tempo libero e tutelare la propria famiglia dagli imprevisti. Sono tantissimi i motivi che spingono gli italiani a sottoscrivere la polizza infortuni e malattia di MetLife: a fronte di un piccolo impegno mensile, l’assicurazione Pronto Protetto Via Special offre indennizzi in caso di infortunio e tutte le tutele di cui si ha bisogno durante i momenti all’estero.

Nella valigia degli italiani, ormai, è sempre presente, come a voler sottolineare che la sicurezza non va mai in vacanza.

Ma cosa affiancare alla polizza? In questo articolo, vedremo le cose da portare quando si viaggia da soli. Dal kit di pronto soccorso ai dispositivi di allarme/autodifesa e non solo: ecco dieci oggetti immancabili per i viaggiatori solitari.

 

  1. Kit di pronto soccorso: sul mercato ce ne sono di diversi tipi, ma può essere preparato e personalizzato a seconda delle proprie esigenze. La cosa importante è non dimenticare i prodotti essenziali come: disinfettante, cerotti di varia misura, bende e garze sterili, cotone idrofilo, forbici e pinzette, laccio emostatico, termometro, farmaci di prima necessità, collirio e guanti in lattice.
  2. Torcia frontale di qualità: indispensabili per chi ama le escursioni, le torce frontali diventano indispensabili quando non si ha accesso all’elettricità o, ad esempio, in camere di hotel poco illuminate.
  3. Coltellino svizzero: considerato lo strumento multifunzione per eccellenza, trova molteplici ambiti di applicazione. Può essere adoperato per sistemare il bordo sfilacciato di un vestito, stringere una vite allentata, limare le unghie o, perché no, sbucciare la frutta.
  4. Adattatore universale: Paese che vai, presa della corrente che trovi! Per poter utilizzare i dispositivi elettronici riposti in valigia, non c’è niente di più utile di un adattatore universale.
  5. Dispositivo di autodifesa/allarme: come per il kit di pronto soccorso, il mercato mette a disposizione diversi tipi di dispositivi. Lo spray antiaggressione al peperoncino è un esempio.
  6. Mantella impermeabile: molto più leggera e comoda di un ombrello, la mantella impermeabile può essere portata nello zaino e utilizzata per ripararsi dalla pioggia. È utile anche per coprire lo zaino o, perché no, come telo su cui sedersi a terra.
  7. Power bank: si tratta di una batteria esterna, che può essere caricata tramite cavo USB, da adoperare per fornire energia a qualsiasi dispositivo elettronico (smartphone, tablet o fotocamera) quando non si ha a disposizione una presa della corrente.
  8. Lista con i contatti di emergenza: è bene portare nello zaino una lista in cui sono segnati i numeri di emergenza di cui si potrebbe aver bisogno durante la permanenza all’estero. Su internet, le informazioni possono essere reperite con facilità ma è possibile chiederle, una volta giunti a destinazione, agli abitanti del posto.
  9. Due paia di scarpe: secondo i viaggiatori esperti, la regola d’oro quando si parte da soli è mettere in valigia 2 paia di scarpe.
  10. Prodotti anti-Covid 19: il periodo storico che stiamo vivendo impone massima accortezza. È diventato indispensabile riporre in valigia mascherine chirurgiche o FFP2, gel disinfettante per le mani o, in alternativa, salviette disinfettante e il Green Pass.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium