/ Altre notizie

Altre notizie | 29 maggio 2022, 07:00

Nizza: al via i lavori, l’ex Concento della Visitazione diventerà hotel 5 stelle

Si trova non distante dal complesso dei francescani che ora ospita il Teatro Nazionale di Nizza. L’hotel conterà su 88 stanze e numerose infrastrutture. I giardini esistenti, protetti in un'area boschiva, saranno di libero accesso

Vieux Nice, l’ex Concento della Visitazione

Vieux Nice, l’ex Concento della Visitazione

S’inaugura domani, lunedì 30 maggio 2022, nel cuore del Vieux Nice, il cantiere destinato a trasformare l’ex Convento della Visitazione in un hotel a 5 stelle: lo stabile si trova nella città vecchia non distante dal complesso dei francescani che ora ospita il Teatro Nazionale di Nizza.

 

I lavori sono stati resi possibili da una convenzione sottoscritta tra il comune di Nizza e il gruppo alberghiero Perseus e consentirà di valorizzare e far rivivere un edificio eccezionale del patrimonio di Nizza, elencato dal 1989 nell'elenco dei monumenti storici.
La ristrutturazione sarà rispettosa del luogo, della storia del Vieux Nice, della sua cultura e delle sue tradizioni.

 

Il nuovo hotel si articolerà su 7.500 m² distribuiti in diversi edifici, saranno arredate 88 camere da 25 a 120 m². Saranno costruiti ristoranti, bar, caffè, bagni, un centro culturale, una piscina e altre strutture e i giardini esistenti, attualmente protetti in un'area boschiva classificata, saranno valorizzati.
Verranno utilizzati metodi tradizionali, materiali locali, percorsi brevi per la fornitura di calce, pietre e legno.
Una nuova ala, che sorgerà in adiacenza, sarà eretta in metallo e legno, calcestruzzo locale, calce, senza cemento. Un progetto che rispetta la storia e l'ambiente.

 

L’hotel sarà in stile neo-monacale, con comfort a cinque stelle, le 88 camere, da 25 a 120 metri quadrati, saranno arredate in diversi edifici, con caffè, ristoranti e bar, un centro culturale, una piscina nelle terme romane, un erboristeria, un’area dedicata al movimento e alla danza, nonché tutti i servizi all’altezza di un hotel di questa categoria. Anche il panificio retto dalle suore nel XVII secolo sarà riattivato.

 

I giardini esistenti, protetti in un'area boschiva, saranno di libero accesso, aperti al quartiere con vivai con mille piante, frutta e verdura, giardini e passeggiate.
Olive, uva-fragola, limoni, arance, fiori ed erbe selvatiche, diverse centinaia di specie e piante troveranno ospitalità negli spazi verdi del Convento.
Anche l'erboristeria dell'ex convento sarà ristrutturata e si trasformerà in un bar che proporrà infusi di erbe aromatiche.

 

Infine, un centro di documentazione sulla Scuola di Nizza e un mercato contadino locale, attivo una volta alla settimana, situato nel cortile degli aranci, completeranno questo autentico “luogo di vita” del quartiere.
L'investimento previsto ammonta a circa 36 milioni di euro.

 

 


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium