/ Business

Business | 22 luglio 2022, 07:00

Calcolo assicurazione auto nuova e usata: quali sono le differenze?

Hai deciso di acquistare una nuova auto e non sai se sceglierla nuova o usata?

Calcolo assicurazione auto nuova e usata: quali sono le differenze?

Hai deciso di acquistare una nuova auto e non sai se sceglierla nuova o usata? È un bel dilemma, è una spesa importante e le valutazioni sono molte. Tra le varie riflessioni da fare, occorre anche pensare anche al calcolo dell'assicurazione dell'auto. Il prezzo della polizza cambia per diversi motivi, ed uno dei principali è la data di immatricolazione della vettura.

Calcolo assicurazione auto e data di immatricolazione

La data di immatricolazioni si evince dalla targa, un dato obbligatorio da fornire per definire il contratto di assicurazione. Più l'auto è vecchia e più il prezzo cresce. Questo perché secondo le stime la frequenza degli incidenti delle auto datate sono superiori di ben tre volte rispetto alle vetture nuove. Le assicurazioni fanno perciò pagare di più il maggior rischio di risarcimento nel caso di sinistro.

Perciò prima di acquistare l'automobile, oltre alle tante valutazioni da fare, è importante comprendere anche come si calcola l'assicurazione dell'auto, poiché essendo obbligatoria sarà un costo costante, diversamente dall'auto che, a prescindere dal pagamento che sceglierai, prima o poi finirai di pagarla.

L'assicurazione su Verti Assicurazioni

Le assicurazioni online permettono di calcolare l'assicurazione in modo semplice e da casa, questione di non poco conto per chi sta girando tra le varie concessionarie per cercare l'auto giusta. Oltre a girare per le concessionarie perciò cerca un'assicurazione su Verti Assicurazioni comodamente da casa. Basta inserire sul form dedicato la targa dell'auto e la tua data di nascita e capire quanto ti costerà l'assicurazione. Ti consigliamo questa compagnia perché ti permetterà di gestire la tua futura polizza in totale autonomia ed ha anche un servizio clienti sempre pronto a darti assistenza e supporto. Questi i vantaggi di un'assicurazione smart e dinamica che ti permetterà di essere sempre in movimento senza pensieri.

Assicurazioni auto nuove e usate personalizzate

Verti Assicurazioni si distingue per l'originalità delle offerte e dei servizi dedicati ai propri clienti. E' un'assicurazione che ha fatto del movimento la sua filosofia di vita e ha esperienza sul mercato da ben 35 anni. La compagnia nasce nel 1985 in Inghilterra ed è la prima assicurazione diretta per il servizio polizze auto. Sbarca in Italia nel 2002, col nome di Direct Line, e poi viene rilevata dal gruppo MAPFRE, la più grande multinazionale spagnola. In Italia il gruppo dal 2015 in poi si chiamerà Verti e lo scorso anno ha ricevuto il riconoscimento Ottime tariffe 2021 dall'Istituto Tedesco Qualità e Finanza.

Come si determina il costo dell'assicurazione auto?

Cerchiamo di capire ora come si determina il costo della polizza di Responsabilità Civile Autoveicoli che in Italia è obbligatoria dal 1969 e che una direttiva del Parlamento Europeo la renderà obbligatoria anche per i veicoli fermi.

Per quanto riguarda l'immatricolazione abbiamo già accennato che la data di nascita dell'autoveicolo è una variabile importante per determinare il calcolo dell'assicurazione auto. Perciò, se decidi di optare per un auto usata, anche se risparmi molto sul costo dell'autoveicolo, valuta anche che il costo della polizza è direttamente proporzionale all'età dell'autoveicolo. In sostanza risparmi sul prezzo dell'autoveicolo ma la polizza costa di più. Oltre alle stime sugli incidenti, più numerosi nel caso di auto vecchie, come già detto prima, le assicurazioni ragionano anche e soprattutto in termini di sicurezza, e le auto vecchie sono più soggette a guasti. Oltre a ciò, sembra che gli acquirenti siano meno attenti alla guida rispetto a chi, quando acquista un'auto nuova, fa molta attenzione agli eventuali rischi.

Proprio per questo la richiesta di box, garages e posti auto aumenta, per evitare i rischi di parcheggiare l'auto in strada per molto tempo.

La classe di merito nel calcolo dell'assicurazione auto

Per riassumere, l'assicurazione auto è più conveniente se l'auto è nuova, ma se il tuo budget non ti permette di acquistarla ci sono altre variabili, che incidono sul costo della polizza che ti aiutano a risparmiare. La classe di merito è un'altra variabile che incide sul costo della polizza. La classe di merito è un valore che si misura sulla base del comportamento che l'automobilista ha avuto negli anni precedenti. Il valore della classe di merito, da 1 a 18, si evince dall'attestato di rischio e non si sfugge. I dati sono sottoposti a controlli e verifiche da parte dell’IVASS (l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni).

Tuttavia la legge Bersani, entrata in vigore nel 2007 ha introdotto una novità importante, ovvero la possibilità di ereditare la classe di merito di un familiare convivente. Un neopatentato perciò, che parte dalla classe di merito 14, può ereditare la classe di merito del padre o del nonno.

Valutare quanto spendere per la propria auto, nuova o usata che sia è importante, e noi ti suggeriamo di verificare le ottime tariffe e i suggerimenti del team di Verti Assicurazioni.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium