/ Ambiente

Ambiente | 28 ottobre 2022, 07:00

Gli Aéroports de la Côte d'Azur "tagliano" i consumi elettrici e si avviano all’autosufficienza

Saranno prodotti 6 giga watt utilizzati direttamente quando l'aeroporto ne avrà bisogno, in altri momenti i tre aeroporti diventeranno fornitori di energia elettrica di origine solare per il territorio

Aeroporto di Nizza

Aeroporto di Nizza

Il gruppo Aéroports de la Côte d'Azur si adegua all’indirizzo del governo francese per ridurre i consumi di energia elettrica: i tre aeroporti della Costa Azzurra ridurranno il consumo di elettricità del 10%, un risparmio di circa 3,8 giga wattora.

Il piano prevede di convertire, tutto dove possibile, l'illuminazione a LED.

Inoltre:

  • La pista di decollo e atterraggio sud registrerà un risparmio del 30%.
  • I totem pubblicitari saranno spenti di notte, sia all'interno che all'esterno dei terminal.
  • Di notte, dall’una alle quattro, verranno spente le luci stradali, i neon blu sulla facciata del terminal 2 e la rampa di accesso al parcheggio P6.
  • All'interno dei terminal l'illuminazione sarà ridotta o ottimizzata di notte e modulata di giorno in base alla luminosità esterna.
  • Nei parcheggi, lungo le passerelle e negli edifici amministrativi, l'illuminazione sarà sistematicamente ottimizzata, sia in base all’utilizzo, sia attraverso la conversione con lampadine a LED.
  • La temperatura verrà modulata a 19° d'inverno ed a 26° d'estate e tutte le caldaie a gas saranno rimosse e sostituite.

 

Questo piano di sobrietà energetica é stato concepito come una risposta immediata alle problematiche contingenti, ma si delineano anche delle strategie per ridurre le emissioni di carbonio.

E’ previsto di accelerare l’attuazione di progetti destinati a fornire una fonte di energia “carbon free” per i propri bisogni o per quelli del trasporto aereo.

Pannelli fotovoltaici saranno installati negli aeroporti Nice Côte d'Azur e Cannes-Mandelieu, che diventeranno poi autosufficienti, mentre sarà costruito un parco solare sul terreno dell'aeroporto Golfe di Saint-Tropez.

Il risultato sarà la produzione di 6 giga watt utilizzati direttamente quando l'aeroporto ne avrà bisogno: questo significa che i tre aeroporti diventeranno fornitori di energia elettrica di origine solare per il territorio.

Le due piattaforme di Nizza e Cannes sono infatti destinate a ospitare presto sempre più velivoli elettrici che potranno ricaricarsi in modo eco-responsabile e indipendente dalla rete pubblica.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium