/ Altre notizie

Altre notizie | 04 dicembre 2022, 07:00

Interruzione nell’erogazione di energia elettrica: la Costa Azzurra si prepara al blackout

Sarà di due ore, in date programmate in anticipo: a Nizza attivato un numero telefonico, il 9 dicembre prova generale

Scorcio di Nizza

Scorcio di Nizza

La Francia si prepara alle interruzioni programmate di corrente elettrica che, nei mesi invernali, potrebbero verificarsi nella fascia del mattino (tra le 8 e le 13) o in quella pomeridiana (tra le 18 e le 20).
Interruzioni programmate, identificate in precedenza (almeno 3 giorni prima) per assicurare la necessaria informazione e che saranno attivate qualora la richiesta di elettricità dovesse far entrare il Paese in una situazione di criticità.

L’interruzione sarà di 2 ore al massimo e sarà a rotazione per non colpire più volte la medesima area.
Solo la Corsica, che si alimenta con energia auto prodotta e dall’Italia, non sarà oggetto di interruzione, così come saranno escluse le utenze a rischio per l’utilizzo di apparecchiature salva vita. In pratica ad essere interessato sarà circa il 60% della popolazione.

Nel periodo di interruzione non saranno assicurati i trasporti pubblici che utilizzano l’energia elettrica e i telefoni cellulari potrebbero non funzionare in quanto saranno soggetti all’interruzione i ripetitori, così come internet.
Scuole chiuse, per le aree interessate dal pre allarme, la mattina, mentre nella fascia pomeridiana funzioneranno regolarmente.

I cittadini riceveranno informazioni dell’individuazione dell’area ove vivono per la possibile interruzione di erogazione dell’energia elettrica soprattutto attraverso le utilissime applicazioni informatiche attivate dai diversi gestori.
Si tratta di applicazioni gratuite, scaricabili sullo smartphone che informano anche sul consumo di energia in tempo reale e sul relativo costo.

Le Prefetture si stanno attivando in previsione della prova generale, prevista per il 9 dicembre quando sarà effettuato un test.
Anche i territori si organizzano: la Métropole Nice Côte d’Azur ha subito attivato la propria Agence de sécurité sanitaire, environnementale et de la gestion des risques che, a sua volta, ha individuato un numero telefonico (04.97.13.56.00) al quale rivolgersi per ottenere specifiche informazioni o segnalare le persone fragili che hanno necessità di continua erogazione dell’energia elettrica o vivono isolate.

Questa settimana sarà avviata una campagna di comunicazione sul servizio fornito attraverso la piattaforma telefonica per sensibilizzare il maggior numero di persone possibile.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium