/ Altre notizie

Altre notizie | 16 maggio 2020, 08:00

Covid 19: un robot risponde al nostro telefono e ci aiuta

Si tratta di “AlloCOVID” messo gratuitamente a disposizione dei cittadini nizzardi che hanno dubbi sulla loro salute. Gestisce fino a mille telefonate contemporanee

Covid 19: un robot risponde al nostro telefono e ci aiuta

L'intelligenza artificiale come strumento contro il Covid 19: Nizza é la prima città in Francia a lanciare un esperimento con AlloCOVID per lo screening e il monitoraggio in tempo reale dell'epidemia di Covid 19.

Sviluppato dalla start-up Allo-Média, in collaborazione con i ricercatori INSERM, questo nuovo strumento, basato sull'intelligenza artificiale, mette a disposizione un numero di telefono che consentirà di potersi mettere in relazione con un robot che comprenderà e interpreterà le parole della persona e identificherà, attraverso una serie di domande, se chi chiama ha sintomi di Covid 19 e quindi guidarla nei passaggi successivi.

 


Il numero telefonico funziona, senza interruzione, tutto il giorno.
Il sistema è in grado di gestire fino a mille chiamate simultanee. Il servizio è rivolto a chiunque abbia più di 15 anni e abbia domande da porre sul proprio stato di salute.

AlloCovid raggiunge un duplice obiettivo:

  • Offre ai residenti un servizio pre-diagnostico istantaneo gratuito e anonimo relativamente al Covid 19. Un sistema che consente a tutte le persone di essere rassicurate sul proprio stato di salute o di poter verificare se i propri sintomi richiedono un monitoraggio speciale. I cittadini saranno così in grado di adattare il loro comportamento, ad esempio recarsi al lavoro o al contrario rimanere a casa.
  • Migliora il monitoraggio in tempo reale dell'epidemia, agevolando la gestione del numero di emergenza 15 e, quindi, del servizio di assistenza SAMU.

Tutti i dati raccolti vengono comunicati quotidianamente a Santé Publique France. L'agenzia pubblica centralizza le informazioni trasmesse da questi robot vocali e da altri dispositivi esistenti come maladiecoronavirus.fr, medici SOS, rete Sentinel.

Una "bussola" che può indicare la giusta rotta per tenere sotto controllo l’epidemia oltre che un primo strumento a disposizione delle persone, molte delle quali apprensive, che intasano i numeri telefonici di emergenza e che invece possono essere rassicurate sul loro stato senza creare “imbottigliamenti” sul 15.
Ma anche un primo screening che, se necessario, individua i sintomi e attiva il sistema di assistenza. 

Sviluppato da INSERM, e. Voyageurs SNCF, la startup Allo-Media e Privacy Impact, AlloCOVID è il risultato di una collaborazione tra il mondo della ricerca e le società private, supportata dal Comune di Nizza e prende la forma di un partenariato pubblico-privato. Questo sistema smart è al 100% francese. La startup AlloMedia che ha progettato AlloCovid è stata supportata, a Nizza, nel 2017, con ALLIANZ Accelerator.

AlloCovid beneficia del supporto della Paris Hospital Foundation e del supporto tecnico e finanziario di: Orange, Allianz, Université de Paris, Appligos-Opendev, Red River West, OVHCloud, SIPR, Voxygen, France Rein et Paris Transplant Group.

Il sistema offre tutte le garanzie in termini di protezione dei dati personali: sfrutta il potere dell'intelligenza artificiale (AI) e promuove l'elaborazione automatizzata di milioni di dati. Un doppio approccio che può rivelarsi importante in attesa dello sviluppo di un vaccino.

Il prossimo passo sarà l'integrazione con WhatsApp, per consentire ad AlloCovid di essere utilizzato da persone che hanno più familiarità con la scrittura o che hanno una disabilità che non consente una chiamata. WhatsApp è stato autorizzato dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per indagini generali sull'epidemia di COVID 19.

Queste le parole di Christian Estrosi, sindaco di Nizza al momento della presentazione del servizio: “Smart city riconosciuta, la città di Nizza è la prima città in Francia a beneficiare dell'assistente virtuale AlloCOVID, uno strumento che protegge meglio i nostri abitanti. Stiamo già testando un altro strumento per accompagnare il deconfinamento della popolazione e proteggere al meglio la salute. Dare a tutti noi i mezzi per riprendere la vita significa anche consentire la ripresa economica del nostro paese e preservare i nostri posti di lavoro locali”.

Gli abitanti di Nizza sono invitati a chiamare il numero AlloCovid: 0 806 800 540. Il robot é in grado di comprendere e interpretare le parole di una persona al telefono tramite l'elaborazione automatica del linguaggio.

In tre minuti vengono posti una serie domande sui sintomi quali: "Hai avuto la febbre?", "Hai problemi a mangiare o bere?", "Hai problemi respiratori?”. Al termine il responso ed eventualmente il consiglio ad attivare misure di soccorso.


Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium