/ Altre notizie

Altre notizie | 31 maggio 2020, 07:00

Si torna a volare: l’Aéroport Nice Côte d’Azur torna all’attività

Graduale ripresa dei collegamenti verso la Francia e l’Europa. A giugno il via. La soddisfazione di Dominique Thillaud, Presidente dell’aeroporto di Nizza

L’Aéroport Nice Côte d’Azur

L’Aéroport Nice Côte d’Azur

Prime importanti conferme sulla ripresa dell’attività dell’aeroporto di Nizza dopo il lungo confinamento. L’aeroporto annuncia una graduale ripresa del traffico: la seconda piattaforma aeroportuale francese offrirà, dall'inizio di giugno, diverse decine di collegamenti con le principali città della Francia e delle capitali europee.

La graduale ripresa del traffico aereo dovrebbe essere amplificata a luglio e poi ad agosto, a seconda della revoca delle restrizioni che potrebbero essere annunciate nelle prossime settimane.

Molto atteso dai turisti e dai viaggiatori d'affari, nonché dall’imprenditoria della Costa Azzurra, il traffico aereo da o verso le Alpi Marittime dovrebbe riprendere gradualmente nelle prossime settimane.

Questo è il riconoscimento per i numerosi sforzi compiuti dalla piattaforma per garantire un livello molto elevato di sicurezza sanitaria, con stringenti misure in termini di disinfezione dell'aria e delle superfici, gestione dei flussi e ventilazione.

Ad oggi, non tutte le compagnie aeree hanno finalizzato il loro programma di ripresa dei voli, in ogni caso è già possibile attivare una stretta rete con le principali destinazioni francesi ed europee.

Per la Francia, almeno 10 città saranno collegate alla Costa Azzurra:

  • Parigi Charles-de-Gaulle (Air France, EasyJet);
  • Lione (Air France);
  • Lille (EasyJet);
  • Tolosa (EasyJet);
  • Nantes (EasyJet, Volotea);
  • Bordeaux (EasyJet);
  • Bastia, Ajaccio, Figari e Calvi (Air Corsica).

Per l'Europa, 9 città saranno nuovamente collegate alla Costa Azzurra:

  • Londra (British Airways e EasyJet);
  • Francoforte (Lufthansa);
  • Bruxelles (Brussels Airlines);
  • Ginevra e Zurigo (EasyJet, Swiss)
  • Vienna, Sofia, Budapest e Cracovia (Wizz Air);

A questo proposito Dominique Thillaud, presidente del consiglio di amministrazione di Aéroports de la Côte d'Azur ha dichiarato: "Siamo lieti della rinnovata fiducia di queste compagnie che consentiranno, a partire da giugno e prima di un graduale aumento dei collegamenti a luglio e poi ad agosto, di rilanciare l'attività turistica della regione meridionale e consentire dalla Riviera di viaggiare verso tutta la Francia e verso molte destinazioni europee”.

Tutti i voli attualmente annunciati dalle compagnie aeree rimangono soggetti a possibili adeguamenti delle restrizioni al traffico.
I viaggiatori sono invitati a verificare con le loro compagnie per assicurarsi che i loro voli siano mantenuti.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium