/ Altre notizie

Altre notizie | 09 marzo 2021, 18:00

Covid, il Consiglio di Stato dà ragione al Prefetto delle Alpi Marittime: sì al confinamento

Attesa tra domani e giovedì una decisione su una eventuale conferma delle misure di confinamento anche per il prossimo fine settimana

Quai des Etats Unis deserto

Quai des Etats Unis deserto

Anche il Consiglio di Stato, dopo il Tribunale Amministrativo, ha respinto il ricorso d’urgenza presentato da 241 "cittadini di ogni estrazione sociale" contro il confinamento parziale disposto dal Prefetto delle Alpi Marittime nei due fine settimana appena trascorsi.

Intanto si attendono le decisioni di Bernard Gonzalez sul prossimo week end e sulle misure che saranno messe in campo per contenere la diffusione della pandemia e, soprattutto, della variante inglese del virus.

Il massimo consesso amministrativo ha confermato la sentenza del Tribunale Amministrativo sottolineando come non siano stati apportati dai ricorrenti argomenti aggiuntivi tali da avvalorare un riesame che producesse la sospensiva della sentenza.

Il Tribunale Amministrativo aveva ritenuto "le misure adottate dal prefetto delle Alpi Marittime al solo scopo di contrastare la diffusione del coronavirus necessarie, proporzionate e adeguate alle circostanze locali".

Non è dato sapere se i 241 ricorrenti, che ritengono la misura non equa in quanto si limita a disporre il confinamento nei soli fine settimana, ricorreranno ora alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo o opteranno per un giudizio di merito.

Tra domani e giovedì 11 marzo dovrebbe essere resa nota la decisione del Prefetto in ordine alla conferma o meno di misure di confinamento anche per i prossimi fine settimana.
Bernard Gonzalez deciderà sulla base anche dei rilievi sulla diffusione del virus e sullo stato di occupazione dei posti letto ospedalieri nel Dipartimento: la sua decisione è attesa tra mercoledì o giovedì.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium