/ Business

Business | 30 marzo 2021, 07:00

Investimenti e spese correnti, giovani, anziani, cultura e scuola: il bilancio 2021 di Nizza svela il “segreto” di una città che progredisce

Investimenti nella cultura e nell’ambiente, spese correnti a sostegno della qualità della vita e del potere di acquisto. La scuola al secondo posto nelle spese, la cultura al terzo. Tanti aiuti a giovani e famiglie, Per gli anziani confermato il Pass Seniors

Cours Saleya in una elaborazione fotografica di Ghjuvan Pasquale

Cours Saleya in una elaborazione fotografica di Ghjuvan Pasquale

Il Consiglio Municipale di Nizza ha approvato il bilancio 2021: al di là delle aride cifre, è interessante addentrarsi nel documento contabile per scoprire i segreti e i numeri della “grande macchina” che governa la vita degli abitanti di una delle metropoli francesi, una città di oltre 300 mila abitanti che una delle due capitali del turismo francese.

Pochi numeri

  • Le spese correnti ammontano a 561.340. 990,00 euro
  • Le spese di investimento a 183. 927818,91 euro.


Come sono percentualmente suddivise le spese correnti a Nizza

  • Gestione dei servizi: 22%
  • Insegnamento e formazione: 16%
  • Cultura: 14%
  • Sicurezza e salubrità pubblica: 14%
  • Sport e gioventù: 10%
  • Famiglie: 7,5%
  • Manutenzioni, servizi urbani e ambiente: 6%
  • Interventi sociali e salute: 5,5%
  • Oneri finanziari: 2%
  • Interventi economici: 2%
  • Abitazioni: 1%


L’incidenza della Taxe Foncière, (che diminuisce del 20%), è del 29,62%. Tra le grandi città francesi solo Lione fa meglio col 29,26%. L’incidenza più alta è quella di Montpellier col 52,63%, seguita da Lille (48,35%) e Bordeaux (46,38%). Il tasso d’incidenza di Marsiglia è del 39,07%.

Gli investimenti
Cultura 10,8 milioni di euro
L’obiettivo é fare della cultura la spina dorsale della ripresa

  • Trasformazione del complesso Saint-François in centro dedicato al teatro
  • Avvio di un piano di ristrutturazione dei musei;
  • Modernizzazione degli Studios de la Victorine



Sviluppo duraturo 8,4 milioni di euro

  • Avvio dell’ampliamento della Promenade du Paillon;
  • Creazione del parco Saint-Jean d´Angély e del Grand Parc de la Plaine du Var;
  • Abbellimento di Place Île de Beauté e di Boulevard Gambetta;
  • Vegetalizzazione dei cortili delle scuole e degli asili nido;
  • Completamento dei percorsi verdi del centro cittadino.


Sicurezza 11,4 milioni di euro

  • Creazione dell’Hotel de Police al posto dell’Ospedale Saint-Roch
  • Incremento di nuovi terminali per le chiamate d'emergenza.


Misure adottate per difendere il potere di acquisto

Famiglia

  • Fornitura di pannolini e pasti negli asili nido;
  • Indennità compensativa per i genitori in attesa di un posto in un asilo nido dei centri comunali che sono gratuiti per l'infanzia.


Scuola - Educazione

  • Tariffe ridotte nelle mense scolastiche, gratuite per chi è in situazione di precarietà.


Gioventù

  • Tariffe molto basse nei centri ricreativi;
  • Aiuti per la fascia 17/25 anni per ottenere la patente.
  • Tariffe preferenziale nelle strutture sportive comunali e AnimaNice.
  • Quote d’iscrizione calmierata nei centri sportivi;
  • Conferma dei “buoni sport”, contributo annuo da 300 a 1.000 euro assegnato ad atleti con ottimi risultati.

Cultura

  • Ingresso gratuito nei musei comunali;
  • Tariffe particolarmente accessibili al conservatorio e al cinema.


Anziani

  • Confermato il Pass Seniors,
  • Tariffa preferenziale con la carta senior plus nei negozi locali e strutture comunali sportive e AnimaNice.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium