/ Altre notizie

Altre notizie | 14 gennaio 2022, 07:00

Week end in Piemonte: alcuni consigli

Tanti i paesaggi incantevoli, luoghi artistici e storici, le opportunità dal punto di vista enogastronomico, ma non solo attraggono un moltissimi turisti da ogni parte del mondo

Week end in Piemonte: alcuni consigli

L’Italia, come noto, è un posto ricco di località in grado di offrire soluzioni estremamente interessanti per ogni singolo turista. Basti pensare ai tanti paesaggi incantevoli, i numerosi luoghi artistici e storici e le opportunità dal punto di vista enogastronomico, che attraggono un elevato numero di turisti da ogni parte del mondo.

Tre caratteristiche, quelle appena citate, appartenenti alla regione Piemonte, che quest’anno, dopo l’inevitabile flessione causata dall’avvento della pandemia nel 2020, ha fatto registrare un numero di presenze turistiche pari a quelle del 2019, nonostante, a conti fatti, mancano all’appello i visitatori provenienti da Stati Uniti e Cina, una costante presenza in terra piemontese in epoca pre-pandemica.

 

Visitare Torino: tappa imperdibile di un week end in terra piemontese

 

D’altro canto, il Piemonte pullula di luoghi di pregio elevato, offrendo opportunità, eccezion fatta per gli amanti del mare, a 360°. La priorità, per quanto ovvio, spetta a Torino, il capoluogo regionale, un posto ricca di storia, fascino e cultura, la prima capitale italiana dopo l’unificazione e ancora oggi importante crocevia economico e politico del nostro splendido paese.

Dal punto di vista storico, l’influenza dei Savoia è indubbiamente notevole, con luoghi, come ad esempio la Reggia di Venaria, che rappresentano un connubio di bellezza e potere come pochi altri luoghi del nostro paese: chiunque la visiti non può che restare a bocca aperta dinanzi a tanta magnificenza. Questo luogo è posto a circa 3 km dalla città, dove non mancano, tuttavia, i luoghi che testimoniano l’influenza dei Savoia anche nel capoluogo cittadino.

A tal proposito, tra i siti di maggior beltà si segnalano i Musei Reali, che comprendono la Biblioteca Reale, la Galleria Sabauda, i Giardini Reali e il Museo Archeologico. La sera, dopo essersi concessi una passeggiata nel bellissimo Parco Valentino, luogo di grande richiamo sociale della città, Torino offre diverse opportunità per chiudere in bellezza la giornata, come, a titolo esemplificativo, un elegante dinner gala in compagnia di un’affascinanteescort Torino.

Il Piemonte, però. è in grado di offrire dei paesaggi unici ed imperdibili per gli amanti della natura, uno dei punti di forza storici del turismo piemontese. Le montagne del Piemonte sono state protagoniste, non casualmente, di una delle più belle edizioni delle Olimpiadi Invernali, quelle del 2006, dove alcuni luoghi delle regioni divennero celebri in tutto il mondo.

 

Montagne ed enogastronomia, due perle dell’offerta turistica del Piemonte

 

Una protagonista assoluta fu la Val di Susa, considerata la zona montana più bella ed affascinante dell’intera regione, grazie anche alla presenza di borghi e paesaggi in grado di lasciare a bocca aperta qualsiasi turista. Tra la Val di Susa e la Val Chisone, oltretutto, sono presenti i migliori impianti sciistici della regione, famose con il soprannome, decisamente calzante, di “Via Lattea”.

Un bel fine settimana sulle piste da sci, lasciandosi coccolare, poi, dal tepore di un camino al calar della sera, è uno dei modi prediletti per ottenere relax e benessere, grazie anche all’aria salubre e incontaminata di queste splendide località.  Il Piemonte, come abbiamo descritto nell’incipit dell’articolo, è anche una meta ambita dagli amanti dell'enogastronomia di alta qualità.

La soluzione migliore, a tal proposito, è rappresentata da un tour nelle Langhe, zona famosa in tutto il Vecchio Continente per le squisitezze della propria straordinaria cucina.

Perle gastronomiche talmente rare e gustose, che sono state inserite nei beni UNESCO. D’altro canto, queste terre sono in grado di regalare, al pari delle vicine Monferrato e Roero, dei vini di grandissimo pregio, oltre a nocciole e tartufi che richiamano migliaia di visitatori, annualmente, da ogni angolo del mondo. 

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium