/ Business

Business | 19 dicembre 2019, 06:38

Onde e boccoli senza arricciacapelli? Si può!

I capelli mossi piacciono da sempre, donano un’aria sexy e si possono facilmente realizzare

Onde e boccoli senza arricciacapelli? Si può!

Dalle più famose beach waves, tanto di moda negli ultimi tempi, ai classici boccoli da bambolina: i capelli mossi piacciono da sempre, donano un’aria sexy e si possono facilmente realizzare utilizzando un buon arricciacapelli.

Questo strumento velocizza la creazione della propria acconciatura, e chi lo sa usare bene, trasforma la chioma liscia in onde oppure boccoli voluminosi. Come il resto dei ferri, però, rischia di indebolire e di rovinare in modo permanente i capelli, se utilizzato nel modo sbagliato.

Ma come si creano i ricci senza questo prezioso strumento?

Qui sotto trovate tre metodi per realizzare capelli ondulati a casa con semplici accessori, quasi sempre a portata di mano.

La magia dei bigodini

Il primo metodo per realizzare ricci perfetti senza rovinare i capelli è il più tradizionale, ovvero i bigodini. Ce ne sono di dimensioni e tipologie diverse sul mercato, basta fare una piccola ricerca per trovare la giusta soluzione per le vostre esigenze.

Il procedimento per inserire i bigodini è abbastanza semplice: si inizia dividendo la chioma in ciocche. Ricordate che quelle piccole si trasformano in ricci stretti, e al contrario, quelle larghe diventano boccoli più morbidi.

Una volta presa la ciocca bisogna arrotolare i capelli partendo dalla punta fino alla radice, e chiuderli con un beccuccio d’oca. I bigodini si possono utilizzare anche con i capelli umidi e asciugarli con fon e diffusore. Per una maggiore tenuta, l’ideale è tenerli addosso tutta la notte.

Semplici ed efficaci trecce

Il secondo metodo per realizzare delle onde ben definite è il più semplice. Basta dividere i capelli in tante trecce, ricordando che, se sono piccole, le onde saranno strette, mentre se sono grandi si andranno a creare le classiche beach waves tanto amate.

Anche in questo caso è preferibile passare tutta la notte con le trecce e disfarle la mattina, per scoprire al risveglio un’acconciatura super voluminosa.

Ricci con i beccucci d’oca

Un altro metodo efficace per realizzare dei bei boccoli consiste nell’utilizzare i beccucci d’oca, nel caso in cui non abbiate bigodini a disposizione. Il procedimento è lo stesso, basta quindi dividere i capelli in ciocche grandi o piccole, a seconda dell’effetto che si desidera raggiungere e asciugare con il fon. Quando i capelli sono asciutti basta toglierli e liberare le ciocche con le mani.

E se avete un arricciacapelli? Quali sono gli errori da non fare?

Se invece avete un arricciacapelli a disposizione è importante sapere come si usa per creare la propria acconciatura preferita. Ci sono poi degli errori comuni da evitare, perché questo strumento è un prezioso alleato ma può diventare pericoloso per la salute dei nostri capelli.

La prima considerazione da fare riguarda la qualità perché, se avete intenzione di usare il ferro in modo frequente, è meglio puntare a un modello realizzato con materiali sicuri, che non rischia di danneggiare i capelli.

Quindi la qualità è al primo posto: di seguito trovate i trucchi per trasformare il look con l’arricciacapelli senza rovinare la vostra chioma.

Non usare l’arricciacapelli sui capelli bagnati

Il primo errore da non commettere è quello di usare il ferro sui capelli umidi. Essendo uno strumento che raggiunge temperature altissime, se lo mettiamo a diretto contatto con i capelli bagnati rischiamo di bruciarli. Come prima cosa, quindi, assicuratevi di asciugare la chioma per bene, prima di procedere con la creazione dell’acconciatura.

Usare lo spray termoprotettivo

Fon, piastre e arricciacapelli rischiano di indebolire la nostra chioma a causa delle loro temperature ed è per questa ragione che i prodotti termoprotettivi dovrebbero diventare di uso abituale nella propria routine di cura dei capelli.

Ne esistono di diverse tipologie: la cosa migliore è quella di usarli sempre sui capelli ancora bagnati, dopo shampoo e balsamo, quindi procedere con la piega desiderata.

Non usare un ferro eccessivamente caldo

Il terzo step per realizzare l’acconciatura desiderata, senza però danneggiare la chioma, consiste nel selezionare la giusta temperatura della propria piastra o dell’arricciacapelli. Se avete i capelli fini non usate mai la massima temperatura: riuscirete a creare dei bei boccoli anche impostando il ferro a 150°C - 180°C.

Ricordate inoltre di non lasciate lo strumento caldo sulle ciocche per più di 7-10 secondi, altrimenti rischiate di spezzare i capelli più fragili e di danneggiarli in modo permanente.







Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium