/ Altre notizie

Altre notizie | 26 gennaio 2021, 18:15

Il Principato di Monaco estende le restrizioni fino al 19 febbraio: rimane il coprifuoco dalle 19 alle 6

Viene confermato dal governo del Principato che la circolazione del virus è ancora attiva sul territorio. Se il tasso di incidenza si è stabilizzato, fermando un aumento significativo per 2 settimane, rimane molto alto a 400 casi positivi ogni 100.000 abitanti in un periodo di 7 giorni.

Il Principato di Monaco estende le restrizioni fino al 19 febbraio: rimane il coprifuoco dalle 19 alle 6

Rimangono attive fino al 19 febbraio le restrizioni già in atto dall’11 gennaio nel Principato di Monaco. La decisione è stata data dal Principe Alberto II, che ha confermato in particolare il coprifuoco tra le 19 e le 6 del mattino.

La decisione del sovrano monegasco segue le proposte del suo governo stabilite nella consultazione con il Consiglio nazionale, in un comitato congiunto di monitoraggio. In effetti, viene confermato dal governo del Principato che la circolazione del virus è ancora attiva sul territorio. Se il tasso di incidenza si è stabilizzato, fermando un aumento significativo per 2 settimane, rimane molto alto a 400 casi positivi ogni 100.000 abitanti in un periodo di 7 giorni.

“Cifre – viene confermato – che sottolineano come dobbiamo rimanere vigili anche se il gran numero di casi positivi può essere relativo al crescente numero di test antigenici e PCR eseguiti (5.300 tra il 18 e il 24 gennaio). Anche se le strutture ospedaliere non sono sature, è da note che sono oggetto di crescente domanda. Aumentano i ricoveri e il il reparto di terapia intensiva sta vivendo una momento di preoccupazione da alcuni giorni”.

In questo momento nove pazienti, di cui quattro residenti sono in terapia intensiva. Il governo tiene a precisare che, più della metà delle contaminazioni, arrivano dagli incontri nella sfera privata: “E’ necessario fare la massima attenzione e limitare il più possibile gli incontri e rispettare le normative durante i momenti di convivialità in ambiente familiare. Ovvero: l'igiene delle mani, la ventilazione delle stanze, assicurarsi di non condividere posate o bicchieri. È essenziale che tutti prendano precauzioni per proteggere se stessi e gli altri.

Il governo, in proposito, organizzerà una campagna informazione per sensibilizzare ancora una volta tutti i monegaschi e residenti. Il coprifuoco tra le 19 e le 6 rimarrà quindi in vigore ancora per tre settimane. Lo stesso vale per le norme relative al consumo in esercizi di ristorazione a mezzogiorno: l'accesso è riservato ai residenti e ai dipendenti del Principato ed è richiesta la prenotazione. Il numero degli ospiti è limitato a 6 per tavolo ed il servizio può avvenire solo tra le 11:30 e le 15.

Infine, il governo insiste ancora una volta sulla necessità di un massiccio ricorso al telelavoro nel settore pubblico e privato fino a nuovo avviso. L'obiettivo è quello di ridurre l'afflusso di persone dall'esterno del Principato mantenendo l'attività economica.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium