/ Eventi

Eventi | 12 aprile 2024, 10:42

Monaco, inaugurata la nuova mostra del Museo Oceanografico "I giganti del ghiaccio"

Alla presenza di SAS il Principe Alberto II, lo scultore Michel Bassompierre con il padrino della rassegna Francois Cluzet hanno partecipato al taglio del nastro. La mostra sarà visitabile fino al 6 ottobre 2024

Monaco, inaugurata la nuova mostra del Museo Oceanografico "I giganti del ghiaccio"

Mercoledì 10 aprile è stata inaugurata la nuova mostra del Museo oceanografico «I giganti del ghiaccio» di Michel BASSOMPIERRE. Presenti S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco, l'artista Michel BASSOMPIERRE e François CLUZET, padrino di cuore della mostra.

Orso polare e pinguino imperatore sono i protagonisti della nuova mostra.

Mettendo in luce queste specie, l'Istituto oceanografico e l'artista, in collaborazione con le Gallerie Bartoux, desiderano emozionare e sensibilizzare il visitatore sulle grandi sfide delle regioni polari.

La mostra (dal 10 aprile al 6 ottobre 2024) rientra nel programma polare sostenuto dall'Istituto oceanografico dal 2022. 

Sette opere monumentali di Michel BASSOMPIERRE, uno dei più importanti artisti della scultura animale contemporanea, entrano nel Museo Oceanografico e la sua terrazza sul tetto. In questa occasione, lo scultore svela cinque nuove creazioni, realizzate appositamente per questa mostra: quattro orsi polari e un pinguino imperatore di 3 metri di altezza. Disegni e schizzi originali sono anche esposti accompagnati dalla proiezione continua di un film che presenta il lavoro dell'artista nell'intimità del suo studio. 

"Il dovere degli artisti è forse quello di condividere il nostro senso del bello, per creare meraviglia. Questa riconnessione alla bellezza della natura è necessaria per dare voglia di proteggerla", dice lo scultore.

"Suscitando meraviglia, questi fragili colossi interrogano e interpellano il visitatore sull'estrema vulnerabilità di queste specie. Queste opere mettono il pubblico di fronte alle sfide attuali della protezione della biodiversità e partecipano alla nostra missione storica di far conoscere, amare e proteggere l'Oceano", conclude Robert Calcagno, Direttore generale dell'Istituto oceanografico.

Cesare Mandrile

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium