/ Sport

Sport | 22 agosto 2022, 15:09

Il 60’ Francese Lady First III e’ il primo sul traguardo della Palermo-Montecarlo 2022

Lady First III, un monoscafo di 18 metri e mezzo costruito dal cantiere italiano Mylius Yacht e armato dal francese Jean-Pierre Dreau - a bordo anche l’esperto e titolato velista oceanico Nicolas Berenger

Il 60’ Francese Lady First III e’ il primo sul traguardo della Palermo-Montecarlo 2022

Primo scafo a tagliare il traguardo di Montecarlo alle 23:47 di ieri sera, il Mylius 60 francese Lady First III è il vincitore in tempo reale della Palermo-Montecarlo 2022, la regata organizzata dal Circolo della Vela Sicilia, in collaborazione con lo Yacht Club de Monaco e lo Yacht Club Costa Smeralda, che era partita venerdì scorso dal golfo di Mondello.

Lady First III, un monoscafo di 18 metri e mezzo costruito dal cantiere italiano Mylius Yacht e armato dal francese Jean-Pierre Dreau - a bordo anche l’esperto e titolato velista oceanico Nicolas Berenger - si è aggiudicato il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita, chiudendo le circa 500 miglia del percorso in 2 giorni, 11 ore e 47 minuti, tempo distante dal record della regata stabilito nel 2015 da Esimit Europa 2 (47 ore, 46 minuti e 48 secondi), Maxi da regata lungo ben 40’ in più.

“Siamo davvero molto contenti di aver tagliato il traguardo per primi, è stata una regata particolarmente bella e altrettanto impegnativa”, ha dichiarato Jean-Pierre Dreau, appena arrivato sulla banchina dello Yacht Club de Monaco. “Non è stato facile, le condizioni sono state molto varie, ma l’equipaggio ha lavorato in maniera impeccabile per riuscire a sfruttare al meglio le varie opzioni tattiche che si sono presentate: sono stati eccezionali e hanno meritato il successo in questa regata che ancora una volta ha dimostrato di essere bellissima”.

Secondo sul traguardo di Montecarlo, all’una del mattino, il Ker 46 Tonnerre de Glen di Dominique Tian, autore di una regata eccezionale, mentre terzo ha chiuso il Neo 570 Carbonita degli skipper Edoardo Bonanno e Paolo Semeraro (armatore il greco Manolis Kondilis), scafo ufficiale del Circolo della Vela Sicilia, che ha tagliato la linea alle 4:05, e quarto il Farr 65 austriaco Sisi, che era stato il primo a passare il gate di Porto Cervo.

Al momento sono 24 le barche ancora in regata, dopo i ritiri di sette imbarcazioni tra cui Lo Spirito di Stella di Andrea Stella, Spirit of Nerina Lauria di Gabriele Bruni e Solano di Pascal Feryn.

Una volta che tutte le barche avranno tagliato il traguardo verranno elaborate anche le classifiche con i tempi compensati per assegnare il Trofeo Challenge perpetuo Angelo Randazzo, al vincitore overall del raggruppamento IRC, e il Trofeo Circolo della Vela Sicilia, al vincitore del gruppo ORC.

Tappa del Campionato Italiano Offshore della Federazione Italiana Vela, del Mediterranean Maxi Offshore Challenge dell’International Maxi Association e del Trofeo Mediterraneo Class40, la Palermo-Montecarlo è organizzata con il supporto dell’Assessorato dello Sport, del Turismo e dello Spettacolo Regione Siciliana con l’attività promozionale attraverso l’intervento SEESICILY, la compartecipazione della Città Metropolitana di Palermo, il supporto dell’ARS e il sostegno dei partner Fondazione Sicilia, Porsche-Centro Assistenza Porsche Palermo e Tasca d’Almerita.

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium